Scientific Results

Rilevare e rendere visibile l’invisibile: documentazione 3D e multi-spettrale per la fruizione di capolavori artistici

Year: 2010

Authors: Remondino F., Pelagotti A.

Autors Affiliation: Fondazione Bruno Kessler, 3D optical metrology unit, Trento, Italy;
CNR Istituto Nazionale di Ottica, Largo E. Fermi 6, 50125 Firenze, Italy

Abstract: Rilievi metrici tridimensionali (3D) e indagini multi-spettrali rappresentano un aiuto insostituibile per documentare, conservare, restaurare e comunicare il patrimonioculturale. Un progetto interdisciplinare tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Merdidionale, la Fondazione Bruno Kessler di Trento e la ditta Art-Test sas di Firenze ha portato alla realizzazione di un modello 3D mutli-risoluzione e multi-spettrale per la documentazione e la visualizzazione di una delle tombe etrusche piĆ¹ belle della Necropoli di Tarquinia, sepolcro attualmente visibile solo in parte ai visitatori attraverso una porta di vetro. La ricostruzione virtuale e ele indagini multi-spettrali sono state recentemente inserire in una mostra multimediale sugli Etruschi in corsoa Bruxelles fino aa aprile 2011.

Journal/Review:

Volume: 1 (3)      Pages from: 6  to: 11

KeyWords: 3D; indagini multi-spettrali; Necropoli di Tarquinia; pitture murali etrusche;

gdpr-image
This site uses cookies. If you decide to continue browsing we consider that you accept their use. For more information about cookies and how to delete them please read our Info Policy on cookies use.
Read more