Scientific Results

La riflettografia infrarossa: una tecnica per l’analisi di dipinti

Year: 2001

Authors: Fabbri F., Pampaloni E., Pezzati L., De Luca F.

Autors Affiliation: Istituto Nazionale di Ottica Applicata, Gruppo Beni Culturali, Largo E. Fermi 6, 50125 Firenze, Italy;
Soprintendenza ai Beni Artistici e Storici di Venezia;
Tufts University, Dep. of Electrical Engineering and Computer Science, Medford (MA), USA

Abstract: La riflettografia infrarossa è una tecnica diagnostica non invasiva per l’analisi si dipinti che rende posssibile la visualizzazione degli strati sottostanti al film pittorico, permeabile alla radiazione nel vicino infrarosso (da 0.8 a 3 µn), permettendo così di rivelare particolari altrimenti nascosti quali ad esempio il disegno preparatorio. La tecnica, iniziata come fotografia IR negli anni ’30 si è poi evoluta negli anni ’70 con l’inizio dell’uso delle telecamere a tubo vidicon. La riflettografia ad alta risoluzione è stata introdotta alla fine degli anni ’80 con la realizzazione da parte dell’Istituto Nazionale di Ottica Applicata di uno scanner infrarossso capace di produrre un’immagine IR di elevata qualità e, più recentemente, un’immagine a colori perfettamente sovrapponibile a quella riflettografica, in modo da permettere un confronto puntuale di fondamentale importanza dal punto di vista interpretativo.

Journal/Review:

Volume: 13 (2)      Pages from: 5  to: 10

KeyWords: riflettografia IR

Citations: 5
data from “WEB OF SCIENCE” (of Thomson Reuters) are update at: 2021-10-10
References taken from IsiWeb of Knowledge: (subscribers only)

gdpr-image
This site uses cookies. If you decide to continue browsing we consider that you accept their use. For more information about cookies and how to delete them please read our Info Policy on cookies use.
Read more