Esperimenti

Armoniche di ordine elevato e spettroscopia xuv

Il campo di ricerca è quello relativo all’interazione materia-radiazione alle intensità elevate che si possono ottenere da particolari sorgenti ultraveloci. In questo ambito è stata sviluppata, sperimentalmente, la generazione di radiazione coerente nella regione spettrale dell’ultravioletto estremo (XUV) per mezzo del processo di generazione di armoniche di ordine elevato in gas. Una parte del lavoro ha riguardato lo studio dello stesso processo di generazione, con particolare riguardo all’esame per i diversi ordini di armonica dei contributi della dinamica elettronica. Un’altra attività ha riguardato l’ottimizzazione dell’efficienza di conversione tramite schemi di quasi phase-matching.

Da un punto di vista applicativo, nel campo spaziale, si è impiegata la radiazione XUV polarizzata come sorgente campione per la caratterizzazione di rivelatori e sistemi ottici.

Per quanto riguarda le applicazioni spettroscopiche, è stata sviluppata presso l’INO una tecnica alla Ramsey di tipo innovativo, per la spettroscopia sia di stati legati che di stati autoionizzanti nella regione XUV. Nell’ambito dell’indagine sperimentale sui limiti spettroscopici di tale approccio, di particolare successo è stata la dimostrazione sperimentale delle potenzialità di un campionamento random dei ritardi Ramsey.

All’interno dell’attività spettroscopica si inserisce lo sviluppo di un’interferometro di Michelson stabilizzato attivamente, sospeso in camera a vuoto, e con una configurazione di sbilanciamento estremo (cioé con una differenza di cammino ottico tra i due rami dell’ordine dei ns).

Tale sistema è stato impiegato per caratterizzare la stabilità di fase di una sorgente comb metrologica.